Nuove tecnologie per la cultura

Ex voto Ossuccio| sito di valorizzazione culturale

Gli ex voto del Santuario di Ossuccio in una galleria on line
www.exvotosantuariodiossuccio.it

Un sito, realizzato nel 2014 e attualmente on line, per la valorizzazione culturale del patrimonio artistico con le nuove tecnologie (Digital Cultural heritage). Gli ex voto del Santuario di Ossuccio, dipinti poco conosciuti sono presentati per la prima volta dopo il loro restauro, e sono oggetto di un progetto di valorizzazione culturale di un patrimonio non fruibile.

 

Nella creazione del sito si sono messe in luce le tappe di un ampio percorso di valorizzazione degli ex voto, la cui responsabilità scientifica è stata a cura del CREA (Centro di ricerca per l’educazione attraverso l’arte e la mediazione del patrimonio culturale sul territorio e nei musei) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Il sito, con un approccio sistemico, promuove i materiali del Convegno “I racconti dipinti degli ex voto” tenuto in aprile a Milano, permette di visitare virtualmente la mostra “Racconti di terra, d’acqua e di Cielo” inaugurata a maggio e racconta nel dettaglio il Restauro delle opere. Il sito svolge anche una funzione di catalogazione degli ex voto – presentati in una galleria di immagini, divisi per aree tematiche e con testi esplicativi di Grazia Massone – e propone in una sezione apposita quattro quattro diversi percorsi di “lettura”.

 

Anno: 2014
Committente: CREA (Centro di ricerca per l’educazione attraverso l’arte e la mediazione del patrimonio culturale sul territorio e nei musei) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

 

Keywords: valorizzazione culturale, nuove tecnologie, sito, digital heritage, ex voto

Creando | Digital heritage | strategie per la cultura

Digital Heritage. Valorizzazione della cultura con le nuove tecnologie: i progetti di www.creandoeducational.com

 
http://www.creandoeducational.com/
 
Dall’incontro tra Sarah Orlandi e Marco Boldrini, partner di Zetalab, nel 2003 è nato il progetto CREANDO, che ha come obiettivo il Digital heritage e la progettazione di strategie per la valorizzazione della cultura con le nuove tecnologie.
 

 

L’integrazione di competenze complementari ha permesso di ampliare le aree di intervento, dalla valorizzazione della cultura con le nuove tecnologie alla creazione di software interattivi per la trasmissione della conoscenza, dal Cultural planning per bandi di concorso alla pianificazione della comunicazione istituzionale.

 

Alcuni dei progetti realizzati:

Portale Modus riciclandiEventi, laboratori e iniziative diffuse per ridurre la produzione dei rifiuti, incentivare il riuso creativo e tutelare il territorio

Pensa la clima, software on line per la sovranità alimentare e cambi climatici

Ex voto del Santuario di Santuccio, un progetto di valorizzazione culturale

Rifiutiutili – Creare eventi, un software online, gratuito, per le scuole secondarie

Il Cenacolo interattivo, laboratorio didattico interattivo

Leonardo interactive, software interattivo

Mappa900, mappa dinamica online per il Museo del Novecento di Milano

 

 

PUBBLICAZIONI:

Paper: Human genius investigated by Liv interactive approach.

Leonardo da Vinci become multimedial: from arts to engineering a mind is revealed.

“Edulearn” the annual International Conference on Education and New Learning Technologies 5-6 luglio 2010. Barcellona.

Cenacolo | software interattivo

An interactive software allows you to explore the themes and techniques of Leonardo’ Da Vinci masterpiece : the Last Suppe. Digital tools and interactive activities involve children and adultus, and encourage them to act: the work is touched, modified, puzzled, acted, overwritten.

Un software interattivo permette di approfondire i temi e le tecniche dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, artista Rinascimentale, mondialmente noto. Gli strumenti digitali e interattivi coinvolgono le persone e le stimolano ad agire: l’opera viene toccata, modificata, scomposta, sovrascritta.

Il laboratorio didattico fornisce strumenti percettivi, storici, formali, per cogliere la portata rivoluzionaria di quest’opera d’arte universalmente nota. Laboratorio interattivo progettato per le attività didattiche della mostra:  “Dentro l’ultima cena, il tredicesimo testimone” (Studio azzurro, Milano). Castello di Vigevano, 2011.

Team Creando Educational: Sarah Orlandi (Content manager), Marco Boldrini – Zetalab (Interaction designer)

Mappa900 | Museo del Novecento | software online

900Map  – An on line dinamic map: create your own selection of artworks, and prepare your visit at the Novecento Museum’s of Milano

http://museodelnovecento.org/edu/mappa900/

Una mappa dinamica e interativa on-line per scegliere una selezione di opere del Museo e preprare la propria visita la Museo del Novecento. Realizzato per Civita Srl per il Museo del Novecento di Milano

La Mappa Interattiva di Edu900 è l’accesso virtuale alle collezioni, che da la possibilità di entrare virtualmente nel Museo e di muoversi liberamente tra le opere. Stimolati da una fitta rete di intersezioni tematiche, i visitatori vedono le opere, hanno la possibilità di approfondirne la conoscenza e di collegarle le une alle altre attraverso informazioni e suggestioni di diverso ambito: iconografiche, stilistiche, individuate nella tecnica o nella provenienza, nel genere o nel movimento artistico. La Mappa Interattiva è uno strumento per prepararsi alla prima visita del Museo, ma anche per approfondire il percorso già svolto nelle sale o uno stimolo per tornarvi con un itinerario “personalizzato”. Online su www.museodelnovecento.org

Mappa 900 - Museo del novecento di milano

Mappa 900 - Museo del novecento di milano

Mappa 900 - Museo del novecento di milano

Mappa interattiva 900 - Museo del novecento di milano

Le menti di Leonardo | software interattivo

An interactive software for a workshop that reveal Leonardo’ brains. You can directly draw, move, select, develop contents.

Un software interattivo per un workshop che presenta racconta l’intelligenza di Leonardo di Leonardo Da Vinci. I ragazzi, con l’immagine proiettata su grande superficie,  possono direttamente muovere, selezionare, e rielaborare i contenuti.

Il software e la ricerca sui risultati sono stati presentati al convegno Educational e nuove tecnologie EDULEARN, 5-6 luglio 2010, Barcellona.

Il software educational è stato utilizzato per le mostre: “Il laboratorio di Leonardo. I codici, le macchine, i disegni” (settembre 2009 – giugno 2010); e “Splendori di corte. Gli Sforza, il Rinascimento, la città”,  Castello di Vigevano (ottobre 2009-gennaio 2010).

Il laboratorio multimediale è suddiviso in 3 sezioni:

Leonardo e i moti dell’animo. Leonardo ha saputo dipingere i moti dell’anima, l’espressività dell’anima umana. In che modo? Come è arrivato a far emergere e comunicare le sensazioni, i sentimenti? Da cosa nasce questa nuova necessità di raccontare l’uomo ? Attraverso elaborazioni multimediali viene fatta un’osservazione interattiva delle azioni per capire come e perché emergono le sensazioni nei volti e nei dipinti.

Leonardo e l’osservazione dal vero. Leonardo osservava, disegnava e progettava osservando la natura. I ragazzi attraverso degli espedienti multimediali ripercorreranno il suo metodo peculiare di osservazione del vero. Sarà uno stimolo alla curiosità, all’esplorazione, alla scoperta delle leggi delle cose naturali che furono grande fonte di stimolo delle sue ricerche.

Leonardo e il chiaroscuro. Il Rinascimento ha rinnovato la pittura con la prospettiva architettonica e con l’evoluzione dell’uso del chiaroscuro. La pittura acquistava una tridimensionalità sconvolgente. Il laboratorio attraverso applicazioni interattive aiuterà i ragazzi a cogliere la tecnica e gli obiettivi degli sfumati di Leonardo.

Team di progettazione e sviluppo: Sarah Orlandi (educational manager), Marco Boldrini per Zetalab (Interactive designer).

Speech Act | 10 domande sull’architettura

Sessanta intellettuali sono stati coinvolti in quattro tavole rotonde a Milano, Roma, Torino e Venezia. Durante gli incontri hanno risposto alle domande utilizzando pennarelli, reti, materiali vari: hanno dato risposte da ascoltare e da vedere. Il materiale, raccolto come ARCHIVIO CONTENUTI WEB per le scuole, è stato messo attualmente off-line, in attesa di essere rielaborato. (altro…)

Pitti Bimbo | multimedialità Against stupidity

Valorizzare l’osservazione dei bambini è l’obiettivo del Laboratorio Multimediale allestito all’interno della Fiera di Moda Pitti Bimbo. In un’ampia fiera dedicata al vestire, ai materiali, all’innovazione cromatica, che cosa colpisce i bambini? Quali aspetti ne catturano l’attenzione visiva? Le esplorazioni fotografiche dei bambini danno vita ad un sito di media educational. (altro…)